sanasi cucine su misura lecce brindisi

L’impresa Sanasi Cucine opera nel settore della fabbricazione di cucine componibili dal 1949. Con 4 sedi in Italia e nel mondo, Sanasi Cucine è leader nel settore della realizzazione di cucine su misura made in Italy.

a

Contatti

Via Taranto, 100, 72026, San Pancrazio Salentino (BR)

Email: info@sanasicucine.it
Tel: +39 0831.666924

Sanasi Cucine

pensili cucina

Guida alla scelta dei pensili della cucina

Quando arriva il momento di dover acquistare l’arredamento della nostra cucina, la quantità di decisioni davanti alle quali ci si pone è davvero vasta. Spesso si cerca di mediare tra aspetto estetico e funzionalità ma ci si sente impreparati ad una scelta e le soluzioni delle esposizioni non sempre incontrano i nostri gusti o necessità. Ecco perché affidarsi alla progettazione su misura degli esperti fa sempre la differenza. Tuttavia, cercare online l’ispirazione e documentarsi sulle caratteristiche tecniche delle cucine è assolutamente positivo e può aiutare a capire qual è la soluzione più adatta allo spazio a disposizione. Per questo oggi parleremo di un elemento fondamentale di ogni cucina – i pensili – cercando di far chiarezza sulle soluzioni disponibili

I pensili in cucina: le tipologie più diffuse

Nelle cucine su misura, come in quelle componibili, è possibile “comporre” il nostro arredamento con pensili, colonne e basi di varie misure.

I pensili sono un elemento fondamentale delle cucine, utili all’organizzazione e ottimizzazione degli spazi. Negli anni hanno abbandonato la loro classica linearità, diventando più articolati e movimentati. Essi possono essere di diverse tipologie a seconda dell’orientamento, del sistema di apertura o delle dimensioni. Diciamo che possiamo identificare 4 tipologie di pensili principali: orizzontali e verticali, chiusi o a giorno.
I pensili verticali si prediligono negli ambienti dove lo spazio è piccolo ed è necessario quindi sfruttare al meglio ogni centimetro della stanza. La tendenza degli ultimi anni si è orientata sempre più anche nella proposta pensili orizzontali, bassi e tendenzialmente più aperti. Questo perché le nostre cucine spesso appartengono ad ambienti open space e quindi collegati alla zona living. Le soluzioni orizzontali si prestano maggiormente ad integrarsi all’arredamento dell’appartamento con eleganza e originalità.

La scelta più comune e più moderna per dare movimento alla vostra cucina sarà sicuramente quella di mixare orizzontale e verticale e giocare con moduli aperti e chiusi.

 

Le dimensioni dei pensili

Un dettaglio da non trascurare assolutamente per scegliere i pensili sono le dimensioni.

La profondità media dei pensili è di circa 35 cm. Nella scelta è importante tener presente che non superi (anzi sia leggermente inferiore) quella del piano di lavoro della cucina per poter lavorare in totale libertà, senza il rischio che i pensili sporgano.  La larghezza invece – di solito 30, 60 o 90 cm – viene scelta considerando le dimensioni dei mobili base della cucina, così che si crei una sintonia.
Chi decide di osare e dar vita a un ambiente più moderno e dinamico, potrà anche scegliere pensili di varia larghezza. Le altezze più comuni, invece, sono 36-48-60-72-96 cm.

Lo spazio necessario il top della cucina e pensili ha la misura standard di 60 cm ma, per fortuna, si può modificare e personalizzare in base all’altezza di chi utilizzerà la cucina.

I sistemi di apertura

Soprattutto negli ultimi anni, in commercio ci sono più alternative tra cui scegliere il sistema di apertura dei pensili. Queste possibilità permettono una progettazione più personalizzata degli spazi e un’ottimizzazione dei movimenti all’interno della cucina.

  • Anta a battente: è economica e funzionale. Quando è aperta può creare intralcio ma si può ovviare usando cerniere con apertura totale a 90° o a 180°.
  • Anta scorrevole: è molto pratica, oltre che consigliata nei contesti più moderni. Scorre su guide inserite nella struttura del mobile.
    Il vantaggio è che ha un ingombro ridotto per gli ambienti piccoli.
  • Anta basculante: permette l’apertura del pensile dal basso verso l’alto, l’utilizzo è semplice e crea poco ingombro. È consigliata solo per alcuni moduli per non creare un effetto visivo troppo disordinato.
  • Il rullo avvolgibile una delle soluzioni più semplici e tradizionali. In fase di apertura si arrotola su un rullo lasciando completamente libero lo spazio di utilizzo.
  • Anta a vasistas, piegandola, permette di dimezzare la sua dimensione in fase di apertura. Il consiglio dei professionisti è quello di verificare l’ingombro delle ante aperte.

Come abbiamo potuto vedere brevemente, moltissime sono le soluzioni per i pensili della cucina. Tutto ciò che resta da fare è affidarsi a dei professionisti nella realizzazione di cucine su misura per realizzare il progetto più adatto ad arredare i tuoi spazi con gusto e funzionalità.

Post a Comment