sanasi cucine su misura lecce brindisi

L’impresa Sanasi Cucine opera nel settore della fabbricazione di cucine componibili dal 1949. Con 4 sedi in Italia e nel mondo, Sanasi Cucine è leader nel settore della realizzazione di cucine su misura made in Italy.

a

Contatti

Via Taranto, 100, 72026, San Pancrazio Salentino (BR)

Email: info@sanasicucine.it
Tel: +39 0831.666924

Sanasi Cucine

cucina componibile cucina sanasi cucine cucina moderna collezione vanessa evolution san pancrazio salentino lecce dubai brindisi

Cucine componibili, cosa è indispensabile

Potrebbe sembrare semplice, carta e penna alla mano per chi ha buone doti di disegno e inventiva oppure un bel programma scaricato sul pc e tutti ci improvvisiamo architetti. In effetti è possibile riprodurre la piantina della propria cucina e progettarla, tuttavia per farlo bene serviranno due cose: le vostre idee o esigenze e un professionista che sappia sfruttarle al massimo. In questo modo avrete una cucina componibile su misura per voi, efficiente e dal design desiderato.
Sono davvero tanti i punti da tenere in considerazione, metri quadri a disposizione, eventuali colonne e angoli, finestre sotto le quali adagiare dei piani, posizionamento dei vari attacchi elettrici, di acqua e del gas. Soprattutto, però, quello che dovete assolutamente sapere è cosa vi servirà per certo e cosa invece è un “surplus” cui rinunciare oppure no a seconda dello spazio.

«NELLE CUCINE COMPONIBILI COSA E’ DAVVERO INDISPENSABILE?»

Le cucine componibili hanno la bellezza di poter essere collocate nei modi più disparati e sempre nel rispetto delle vostre esigenze. Vediamo insieme l’indispensabile che non deve mancare.

  • Lavello. Per ragioni di spazio si può scegliere quello ad una o due vasche. Inutile precisare che avere due vasche è più comodo mentre si cucina e mentre si lavano i piatti. Preferibilmente in acciaio inox per ragioni di resistenza e durata nel tempo e, se vi è una finestra sotto il quale posizionarlo, tanto meglio.
  • Forno e piano cottura. Il primo per ragioni di spazio può esser collocato alla vecchia maniera sotto il piano cottura, ma se la metratura della cucina lo consente è esteticamente più bello un forno di media altezza con ripiani sopra e cassetti sotto. Per i fornelli meglio sempre non esagerare: regolatevi in base a quanto cucinate e a quanti siete in casa per decidere se fare un piano a 4, 5 o più fuochi. Ne guadagnerete in piani lavoro.
  • Frigorifero. C’è a chi piace in stile americano o da incasso, l’importante anche qui è considerare ciò che vi serve realmente. Nelle cucine componibili la colonnina frigo con freezer all’interno e una comoda dispensa è una buona scelta.
  • Dispense e cassetti. Indispensabili per riporre pentole, cibo, posate e tutto ciò che serve in cucina. Via libera a cassettoni grandi e piccoli sotto i vari ripiani sia da lavoro sia quello da cottura, bisogna attrezzare bene anche sotto il lavello per render funzionale il tutto. Per esempio con cestelli e raccoglitori, non devono poi mancare tutti i cassetti possibili e dispense alte qualora il soffitto lo permetta. Sì, perché un altro punto di forza delle cucine componibili è il fatto di poter sfruttare l’altezza.
  • Lavastoviglie. Sempre più richiesto, questo elettrodomestico entra a dovere nella lista delle cose indispensabili. Sarà la fretta e il tempo che scarseggia per tutti ma la lavastoviglie sembra desiderata dalla maggior parte delle persone: basterà eliminare una dispensa sotto un piano lavoro e il gioco è fatto, tutto risolto anche per chi ha dovuto scegliere il lavello ad una vasca.
  • Tavolo o mini-penisola. Se lo spazio c’è, è indispensabile avere in cucina un piccolo tavolo, anche a penisola, con sgabelli pieghevoli che consenta di poggiare ulteriori oggetti, consumare una colazione o un veloce pasto.

«E SE LA CUCINA HA UNA FORMA IRREGOLARE?»

Niente paura, è possibile comporre la cucina dei vostri sogni qualunque sia la sua forma. Rettangolare, quadrata oppure davvero troppo piccola. Gli architetti che progettano le cucine componibili fanno proprio questo: studiano il modo per creare un ambiente comodo, funzionale e di design in ogni spazio a disposizione. Per questo si chiamano componibili, perché “comporre” i pezzi e trovare la giusta combinazione fra essi è l’obbiettivo. Molto spesso senza dover fare grandi rinunce, il consiglio per esempio è di non invadere l’ambiente di oggetti ed elettrodomestici di ogni genere. Vivete la vostra cucina componibile con ciò che è davvero indispensabile, il resto verrà con il tempo. Magari vi accorgerete che un piano lavoro lo sfruttate poco e allora potrete far spazio a quel robot da cucina tanto desiderato.

Post a Comment