sanasi cucine su misura lecce brindisi

L’impresa Sanasi Cucine opera nel settore della fabbricazione di cucine componibili dal 1949. Con 4 sedi in Italia e nel mondo, Sanasi Cucine è leader nel settore della realizzazione di cucine su misura made in Italy.

a

Contatti

Via Taranto, 100, 72026, San Pancrazio Salentino (BR)

Email: info@sanasicucine.it
Tel: +39 0831.666924

Sanasi Cucine

materiali top cucina

Top cucina: guida alla scelta dei materiali

La cucina deve essere il luogo in cui funzionalità, stile ed esigenze di varia natura interagiscono per soddisfare ogni aspetto della vita domestica. Quindi, in fase di scelta e progettazione della nuova cucina, anche la scelta del top cucina è molto importante per assicurare resistenza, esigenze stilistiche e funzionali. Il tutto possibilmente a prezzi accessibili.

I top di lavoro per la cucina sono soggetti ad acqua, graffi e tutto ciò che consegue la preparazione dei cibi ma vengono anche usati come piano su cui consumare un pasto veloce. Per questo, vista la loro importanza, è fondamentale rivolgersi ad abili professionisti artigiani che possano consigliare il materiale più adatto.

In commercio, infatti, oggi esistono diversi materiali in grado di rispondere più o meno efficacemente ai requisiti di praticità, estetica e resistenza. Oggi valuteremo pro e contro dei materiali più diffusi.

Top in marmo o granito

I migliori materiali da usare per il top cucina in stile sia classico che moderno sono sicuramente quelli in pietra naturale come marmo e granito. Oltre all’impareggiabile resistenza sono ritenuti molto eleganti. I vari colori e le sfumature disponibili in natura rendono unico il top cucina dando un tocco di eleganza e unicità alla vostra casa. Il marmo è molto resistente al calore. Ha però alcuni punti a sfavore: necessita di molta attenzione e cura ed è un materiale non particolarmente economico.

Top in Corian

Questo materiale è il frutto di ricerca e innovazione nel campo dei materiali. Pertanto è molto in uso per le cucine in stile moderno e contemporaneo (scopri qui i modelli della collezione Sanasi). Gli elementi che compongono questo materiale sono idrossido di alluminio (che conferisce resistenza) e resina acrilica (che dona lucentezza). A questi materiali vengono aggiunti pigmenti colorati per ottenere una gamma di tonalità pressoche infinita. Le caratteristiche che fanno del Corian una buona scelta per il top cucina sono molte: grande resistenza alle temperature alte, facilità di pulizia e resa nel tempo. Esso infatti non sbiadisce facilmente.

Top in Dekton

Il Dekton è l’ultima tendenza. Questo materiale viene creato con la conglomerazione di vetro, ceramica e quarzo di pregio. L’obiettivo per cui sono stati creati top di questo genere è la resistenza a graffi e abrasioni. Data la superficie poco porosa è facile da pulire ed è ideale per cucine di tutti i tipi, dalle classiche alle contemporanee. L’assenza totale di porosità lo rende immune alle macchie di cibo come olio, aceto o limone mantenendo uniforme il colore nel tempo.

Top in quarzo

Uno dei più diffusi materiali per il top cucina il quarzo, ideale per cucine moderne e contemporanee. Il materiale composto da sabbie silice e quarzo naturale è un agglomerato che fornisce resistenza ed eleganza di alti livelli. Inoltre possono essere scelti vari colori che si addicono allo stile della cucina. Il top cucina in quarzo è igienico, dunque particolarmente adatto alla manipolazione degli alimenti. Inoltre è esteticamente duttile, ovvero si adatta facilmente al design di vari stili, dal classico al moderno. Questo materiale infatti è in grado di riprodurre l’effetto delle pietre naturali, senza dover scendere a compromessi quanto a resistenza e durabilità.

Top in legno

Se desiderate uno stile rustico e naturale la scelta migliore per il top da cucina è quello in legno massiccio. Sicuramente è il più naturale tra i materiali e dunque anche la scelta più ecosostenibile. Se non adeguatamente trattato tuttavia, il legno è più soggetto a usura dunque tenderà a macchiarsi e rovinarsi più facilmente. Il top in legno è inoltre maggiormente impegnativo nelle fasi di pulizia e manutenzione tenendo presente di non usare mai detergenti quali alcool, candeggina, detersivi in polvere e sostanze aggressive.

Top in laminato

L’Ottimo rapporto qualità-prezzo fa del top cucina in laminato una delle scelte più diffuse. Questo unisce il basso costo alla resistenza agli impatti e ai liquidi. Il top cucina laminato è idrorepellente, resistente agli urti, i graffi, le abrasioni. Riuscendo a riprodurre fedelmente una grande quantità di materiali naturali, è un’ottima alternativa al top in legno. Per non rovinare il piano cucina laminato e mantenere la superficie impeccabile nel tempo è consigliato evitare tuttavia il contatto con pentole roventi. Dato il suo utilizzo diffuso, è disponibile in vari colori e forme.

Top in acciaio

Per uno stile industriale e contemporaneo il più adatto è sicuramente il piano di lavoro in acciaio. Oltre alla sua ovvia resistenza e resistenza ai liquidi, il suo punto di forza è la personalità che conferisce alla cucina con lucentezza e stile innovativo. Inoltre è il materiale più igienico in assoluto. Tuttavia è necessario segnalare come la scelta del top cucina in acciaio comporti anche una particolare attenzione alla sua manutenzione. L’acciaio infatti si macchia e si graffia con facilità. Affinchè rimanga sempre brillante nel tempo, bisognerà prendersene cura quotidianamente.

Post a Comment